I tumori della testa e del collo sono un gruppo di tumori provenienti da diverse aree al di sopra  della clavicola. Includono i tumori della laringe, delle ghiandole salivari, della lingua, della tiroide e dell’area nasofaringea.

Ogni anno negli Stati Uniti ci sono circa 60.000 nuovi casi di carcinoma a cellule squamose (piatte) della testa e del collo e più di 13.000 morti.

Le cellule squamose sono un tipo di cellule dello strato esterno della pelle e delle membrane delle mucose e comprendono anche le cellule che rivestono le vie aeree (vedi tumori del polmone) e l’intestino.

Organi-colpiti-da-cancro
Ogni anno in Italia abbiamo circa 25.000 nuovi casi di tumore testa e collo (tiroide compresa).

Sintomi

Se i sintomi indicati nell’elenco sottostante persistono oltre le tre settimane nonostante una terapia medica adeguata, è necessario consultare uno specialista.

Restiamo In Contatto
Per Stare In Salute !!

Sintomi più comuni: mal di gola persistente, raucedine, piccole ulcere del labbro o della bocca, frequenti epistassi, sangue nell’espettorato, una macchia bianca o rossa della mucosa orale, ostruzione respiratoria nasale, sensazione di orecchio chiuso, dolore irradiato all’orecchio, difficoltà a masticare, deglutire o respirare, intorpidimento della lingua, tumefazione non dolente e persistente nel collo.

I maggiori fattori di rischio per i tumori della testa e del collo sembrano essere le sigarette (comprese quelle elettroniche) e l’alcool – tutte cause altamente evitabili. Inoltre l’esposizione professionale a sostanze come cromo, radio, polvere di legno ed una eccessiva esposizone solare possono aumentare il rischio. Le orecchie, il naso e la gola sono le aree colpite più comunemente.

Oltre ai carcinomi squamosi delle cellule, il cancro della lingua appartiene alla categoria dei tumori di testa e collo.

I tumori della lingua hanno nomi diversi a seconda della zona affetta. Mentre la malignità che interessa i due terzi frontali della lingua è chiamata cancro della lingua, si considera cancro di testa e collo quello che colpisce il retro della lingua.

I metodi convenzionali di trattamento come la chirurgia e le radiazioni possono essere utili in alcuni casi.

Tuttavia, più del 50% dei tumori di testa, collo e lingua sono rilevati quando già diffusi (metastatizzati) localmente o in altri organi nel corpo. Questo aspetto aumenta le complicazioni del trattamento e l’eventuale recupero.

Tumori testa collo inibiti senza danno a cellule sane

È noto che le metalloproteinasi della matrice (MMPs) – gli enzimi che distruggono il collagene e il tessuto connettivo che circondano le cellule – facilitano la formazione e la diffusione dei tumori. L’attività di questi enzimi è correlata all’aggressività dei tumori. Tra i vari tipi di MMP, troviamo le MMP-2 e le MMP-9, importanti per il ruolo invasivo e la formazione di metastasi.

In una recente pubblicazione del Dr. Rath Research Institute, sono stati studiati gli effetti di una combinazione unica di micronutrienti stimolatori e inibitori selezionati di enzimi MMP per sondare i loro effetti sul metabolismo e sulla vitalità delle cellule cancerogene di testa, collo e linguaMW Roomi et al., J Otolaryngology Rhinol 2017, 3:029
Documento PDF
.

Confronto tra sostanze naturali e farmaci

I ricercatori hanno fatto un confronto con i farmaci più diffusi come la doxiciclina, il dexametasone, l’acido retinoico e altri. La sinergia studiata conteneva specifici micronutrienti tra cui vitamina C, estratto di tè verde, aminoacidi lisina e prolina e altri.

I risultati mostrano che la combinazione micronutriente è efficace nel bloccare gli enzimi MMP tanto quanto i farmaci anti-tumorali.

Inoltre, questa combinazione non ha danneggiato le cellule sane e ha inibito selettivamente la sovrapproduzione di MMP nelle cellule tumorali.

Diverse sostanze sintetiche sono state studiate come inibitori degli enzimi MMP nel trattamento dei tumori. Tuttavia, tali sostanze sono associate anche a gravi effetti collaterali. Pertanto, è importante notare la sicurezza e l’efficacia dei micronutrienti sinergici come inibitori MMP per fermare la diffusione del tumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo