Lo zucchero è necessario per la produzione di bioenergia e altri processi metabolici che avvengono nelle cellule.

Anche se lo zucchero è una parte importante della dieta, di fatto il suo consumo supera di gran lunga le esigenze metaboliche del nostro organismo. La dieta moderna contiene circa 50-80 grammi di zucchero e la maggior parte di esso è derivato dal fruttosio.

Il fruttosio lo troviamo nelle bibite e nella maggior parte degli alimenti elaborati; viene metabolizzato in modo diverso dal glucosio e le conseguenze di un consumo eccessivo sono state associate ad un aumento nella diffusione del diabete, delle malattie cardiache e di molti altri problemi di salute.

Lo zucchero in eccesso può legarsi alle proteine delle cellule che compromettono la loro funzione, provocando danni cellulari.

glucosio-cellula
Una molecola di glucosio che passa la membrana plasmatica. Nello stadio (A) e (B) il glucosio attraversa il canale della membrana plasmatica. Nello stadio (C) il glucosio si trova all’interno della cellula.

Ogni cellula del corpo ha canali cellulari microscopici che consentono alle molecole di glucosio di entrare nelle cellule per essere bruciate e produrre energia.

molecole di glcosio e vitamina c similiTuttavia, a causa della somiglianza tra le strutture chimiche dello zucchero e della vitamina C, l’eccesso di zucchero nel sangue può bloccare i canali necessari al trasferimento di vitamina C all’interno della cellula, all’interno della quale si crea una carenza di questa importante vitamina.

Vitamina C in combinazione sinergica contro i danni dello zucchero

La scoperta del Dr. Rath ha rivelato come una carenza di vitamina C può danneggiare le cellule che rivestono le pareti dei vasi sanguigni promuovendo la formazione di placca arteriosa1.

L’aterosclerosi è una complicanza comune per coloro che hanno elevati livelli glicemici nel sangue e gli scienziati del Dr. Rath Research Institute hanno recentemente testato l’efficacia di vari integratori di vitamina C per proteggere le cellule dai danni dello zucchero.

Essi hanno confrontato gli effetti di una combinazione specifica di vitamina C (contenente calcio, magnesio e ascorbil palmitato – una forma liposolubile di vitamina C) con altre formule di vitamina C, alle dosi raccomandate.

Lo studio ha utilizzato cellule muscolari lisce dell’aorta esposte ad elevate quantità di zucchero per esaminare l’efficacia delle combinazioni. Le cellule muscolari lisce stimolate con alti livelli di glucosio ematico morirono facilmente e solo il 20% sono rimaste vitali.

Tuttavia, le cellule muscolari lisce esposte al glucosio, in presenza della combinazione specifica di vitamina C, sono state protette contro i danni e il 75% sono rimaste vitali. Nessuna delle altri formule testate di vitamina C ha mostrato una simile efficacia protettiva.

I risultati dello studio indicano che una combinazione ottimale di micronutrienti e vitamina C può essere efficace nel proteggere le cellule contro la morte o la disfunzione causata dalla loro esposizione ad eccessi ematici di glucosio.

Riferimenti

1. Why Animals Don’t Get Heart Attacks…But People Do! By Dr. Matthias Rath
Testo scaricabile in fascicoli in italiano iscrivendoti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo