La letteratura medica mostra chiaramente come i farmaci per ridurre il colesterolo, le statine, ovvero Lipitor, Crestor, Zocor, e altri, arrestano la produzione endogena di uno dei nutrienti più importanti per le cellule del nostro corpo: il coenzima Q10.

Molte persone non sanno che l’esaurimento delle scorte di Coenzima Q10 provoca l’ossidazione del colesterolo LDL. Ciò innesca una serie di eventi a cascata sulla parete arteriosa, dove l’infiammazione aumenta il rischio di attacco cardiaco e ictus.

Questo è solo uno dei motivi per cui le statine non garantiscono protezione dall’infarto.

La prescrizione di statine senza il Q10 dovrebbe essere considerata illegale.

L’elenco dei problemi di salute legati alla deplezione di coenzima Q10 dovrebbe invitare a riflettere sulla sicurezza delle statine.

La carenza di Coenzima Q10 può causare:

cardiomiopatia fatale, infarto, insufficienza cardiaca congestizia (che di solito comporta una condanna a morte entro 5 anni), stanchezza, cancro, miopatia, depressione resistente agli anti-depressivi, pressione alta, malattie delle gengive e perdita dei denti, perdita di capelli, malattie del fegato, improvvisa perdita completa di memoria o amnesia, cataratta, angina, carenza di acido folico, danno alle membrane delle cellule e molto altro.

Restiamo In Contatto
Per Stare In Salute !!

In realtà, bassi livelli di Coenzima Q10 oltre ad aumentare le malattie, possono causare la morte entro 6 mesi.

La quantità di letteratura riportata in fondo all’articolo, dovrebbe indurre ogni medico a prescrivere il Q10 tutte le volte che prescrive statine.

Recenti meta-analisi, inoltre hanno scoperto che le statine inducono depositi di calcio nelle arterie. Da un riesame degli studi che ne decantavano i benefici emerge che i ricercatori avevano mentito. Leggi tutto qui.

Potresti ritenere audace quanto hai appena letto, ma la gravità del problema rimane e va compresa.

Dunque, perché non produrre statine con incorporato il Q10?

Già nel 1990, il gigante farmaceutico Merck, ha deciso di aggiungere Coenzima Q10 a un farmaco a base di statine. Sono anche stati sul punto di ottenere un brevetto. Il brevetto ha il numero 4.933.165.

Come mai il Farmaco non è mai stato commercializzato? Come non sospettare che le case e farmaceutiche conoscessero fin dall’inizio la gravità e gli effetti secondari prodotti dalle statine senza Q10?

Perciò, se assumi statine, insisti con il tuo medico per farti controllare i livelli di Q10 con l’analisi degli acidi organici nelle urine (analisi del profilo metabolico).

Approfondimenti sui micro nutrienti necessari per il sistema cardiovascolare puoi riceverli iscrivendoti alla newsletter qui sotto, in fondo alla pagina e partecipando ai nostri webinar mensili.

Riferimenti

Thomas S. R., Neuzil J., Stocker R, Inhibition of LDL oxidation by ubiquinol-10. A protective mechanism of coenzyme Q in atherogenesis? Mol Asp Med, 18 (suppl.): s 85-103, 1997
PubMed

Bargossi AM, Battino M, Gaddi A, et at. Exogenous CoQ10 preserves plasma ubiquinol levels in patients treated with 3-hydroxy-3-methylglutaryl coenzyme A reductase inhibitors, Internal J Clin Lab Res, 24: 171-6, 1994
PubMed

Fuke C, Krikorian, SA, Couris RR, Coenzyme CoQ10: A review of essential functions and clinical trials, Pharmacist, 28-41, Oct 2000

Langsjoen PH, Langsjoen AM, Coenzyme Q10 in cardiovascular disease with emphasis on heart failure and myocardial ischaemia, Asia Pacific Heart J ,7; 3: 160-168, 1998
Science Direct

Langsjoen PH, et al, Treatment of statin adverse effects with supplemental coenzyme Q10 and statin drug discontinuation, BioFactors, 25 (1-4): 147-52, 2005
PubMed

Langsjoen PH, et al, The clinical use of HMG CoA-reductase inhibitors and the associated depletion of coenzyme Q10. A review of animal and human publications, BioFactors, 18 (1-4): 101-11, 2003
PubMed

Mabuchi H, et al, Reduction of serum ubiquinol-10 and a ubiquinone-10 levels by atorvastatin in hypercholesterolemia, patients, J Atheroscler Thromb, 12; 2:111-19, 2005
PubMed

Lamperti C, Muscle, coenzyme Q10 level in statin-related myopathy, Arch Neurol, 62; 11: 1709-12, Nov 2005
PubMed

Mortensen AS, et al, Coenzyme Q10: clinical benefits with biochemical correlates suggesting a scientific breakthrough in the management of chronic heart failure, Int J Tissue React, 12; 3: 155-62, 1990
PubMed

Folkers K, Langsjoen P, Tamagawa H, Lovastatin decreases coenzyme levels in humans, Proc Nall Acad Sci USA, 1990; 87:8931-34
PubMed

Bliznakov EG, Wilkins DJ, Biochemical and clinical consequences of inhibiting coenzyme Q10 biosynthesis by lipid-lowering HMG COA reductase inhibitors (statins): a critical overview, Advances in Therapy, 15; 4:219-28, Jul/Aug 1998

Ghirlanda G, Oradei A, Manto A, et al, Evidence of plasma CoQ 10-lowering effect of HMG-CoA reductase inhibitors: a double-blind, placebo-controlled study, J Clin Pharmacol, 33: 226-9, 1993
PubMed

Restiamo In Contatto
Per Stare In Salute !!

Willis RA. Folkers K, Tucker JL, Tamagawa H., et al., Lovastatin decreases coenzyme Q levels in rats, Proc Nat Acad Sci USA, 87: 8928-30. 1990
PubMed

Bliznakov EG, Lipid-lowering to drugs (statins), cholesterol, and coenzyme Q10. The Baycol case-¬-a modern Pandora’s box, Biomed Pharmacother, 56:56-9, 2002
PubMed

Jameson S, Statistical data support prediction of death within six months on low levels of coenzyme Ql0 and other entities, Clin Invest, 71 (suppl):137-39, 1993
PubMed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo