Una revisione scientifica e di prospettiva valuta i diversi aspetti della nutrizione in terapia oncologica con riferimento all’integrazione di vitamine antiossidanti ed altri nutrienti specificiResearchgate.net.

La documentazione (PDF in inglese) riassume le evidenze scientifiche disponibili e dimostra che la sinergia di nutrienti è il modo più efficace, tra quelli attualmente fruibili, per il controllo di alcuni processi critici del cancro come:

le metastasi, l’angiogenesi, la proliferazione cellulare e l’apoptosi.

Sono stati raccolti i dati emersi da 2 diverse comparazioni:

1. assunzione di singoli nutrienti contro nutrienti composti in sinergia;

2. risultati della sola chemioterapia contro risultati di chemio + integrazione.

Infine, sulla base delle numerose ricerche scientifiche prese in esame, sono state discusse le preoccupazioni più frequenti degli oncologi relative all’uso di antiossidanti abbianti alla nutrizione durante la terapia oncologica.

Restiamo In Contatto
Per Stare In Salute !!

Nutrizione in terapia oncologica: conclusioni

Nutrizione in terapia oncologica

Dopo la valutazione delle informazioni cliniche e di ricerca scientifica, questi sono i punti d’arrivo (A. B. C. D. E.):

A.
Gli antiossidanti e altri nutrienti essenziali influenzano il processo neoplastico esercitando diversi meccanismi in aggiunta alla loro attività antiossidante.

Essi mostrano effetti anti-proliferativi, agiscono come agenti anti-metastatici e anti-angiogenici, e promuovono l’apoptosi nelle cellule tumorali.

Inoltre forniscono immediato sollievo al paziente, riducendo la tossicità della chemioterapia.

B.
Gli studi clinici ad oggi riportati non possono fornire una guida uniforme nello sviluppo di protocolli standard nella terapia del cancro.

Tali studi infatti sono stati disegnati in modo diverso, cambiano i tempi di osservazione / intervento e il protocollo di intervento, sono diversi la malignità e il regime anti-cancro.

Gli studi variano anche nelle dosi dei vari antiossidanti utilizzati così come nelle combinazioni.

C.
Un approccio nuovo e promettente per il controllo del cancro si basa su un concetto scientifico sviluppato da Rath, et al. (1992).

Si tratta dell’utilizzo della sinergia metabolica di nutrienti essenziali – acido ascorbico e lisina – allo scopo di incidere su uno dei meccanismi chiave alla base della crescita tumorale e dello sviluppo di metastasi:

la distruzione enzimatica di matrice extracellulare o ECM (Extracellular matrix).

La nutrizione in terapia oncologica si trasforma in strategia terapeutica

Ulteriori ricerche hanno dimostrato che l’effetto sinergico di questi due micronutrienti (acido ascorbico e lisina) è migliorato con l’aggiunta di prolina, arginina, N-acetil-cisteina ed estratto di tè verde.

Le conferme scientifiche e cliniche di questo approccio terapeutico suggeriscono che è stata identificata una terapia anti-cancro universale.

Studi condotti presso l’Istituto Dr Rath hanno dimostrato i molteplici effetti anti-cancro della combinazione di questi nutrienti in vari tipi di cellule tumorali, sia in colture di tessuti che in studi animali.

Diversi pazienti hanno utilizzato volontariamente questo approccio traendone beneficio e fornito testimonianze in tal senso.

D.
Gli antiossidanti ed altre sostanze nutritive sono in grado di co-operare con gli agenti chemioterapici convenzionali nei pazienti affetti da cancro. Non esistono prove che dosi elevate di antiossidanti siano tossici per l’organismo. Perciò questo timore è ingiustificato.

E.
Devono essere realizzati studi ben progettati e su larga scala con pazienti affetti da cancro che utilizzano il metodo dell’Istituto Dr Rath.

In questo modo, le informazioni sui vantaggi di questo approccio possano convincere i medici interessati e, attraverso di loro, i malati di cancro in tutto il mondo.

L’utilizzo di approcci a base di nutrienti è molto più conveniente e sicuro dei farmaci convenzionali.

Pertanto, l’uso di questi nutrienti essenziali potrebbe ridurre tremendamente il costo dei trattamenti oncologici.

Infine, la nuova direzione delineata in questa recensione, insieme alle informazioni cliniche sulle terapie anti-cancro a base di nutrienti, dovrebbero incoraggiare ricercatori e clinici a sfruttare la sinergia dei nutrienti nella medicina clinica.


Riferimenti

Clinical Nutrients in Cancer Therapy: A Scientific Review and Perspective
A. Niedzwiecki and M. Rath (Editors) – S. Netke, V. Ivanov, M.W. Roomi and T. Kalinovsky (Contributors)

Scarica PDF

cancer_review_screen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo