La sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) è divenuta una epidemia e una minaccia per la salute a livello mondiale. Nel 2012, circa 34 milioni di persone in tutto il mondo vivevano con l’HIV, il virus dell’immunodeficienza umana legata all’AIDS.

Negli Stati Uniti, ci sono 1,2 milioni di persone malate di HIV con 50.000 nuovi contagiati all’anno. A livello globale, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stimato nel 2012 circa 2,2 milioni di nuovi casi. Non esiste una cura per l’AIDS.

Il trattamento, ampiamente sostenuto, con anti-retrovirali (ARV) può ridurre il numero di particelle di virus nel sangue, ma non guarisce l’infezione da HIV, né ripristina il sistema immunitario per meglio contrastare la malattia da immunodeficienza.

Inoltre, i farmaci anti-retrovirali sono altamente tossici e possono indebolire il sistema immunitario già compromesso nei malati di AIDS.

HIV: come prevenire lo sviluppo di AIDS

I costi proibitivi dei trattamenti AIDS convenzionali, si parla di 25 mila dollari all’anno a persona, sottolineano ancor di più la necessità di trovare in tempi brevi un intervento più economico, sicuro ed efficace per combattere l’AIDS.

Un decennio fa, la Fondazione Dr. Rath Health Foundation aveva condotto un programma nutrizionale presso le comunità in Sud Africa, che confermava l’efficacia dei micronutrienti negli individui affetti da AIDS.

La Dr Rath Health Foundation ha donato una fornitura di micronutrienti all’Organizzazione Nazionale Civica Sudafricana (SANCO), che ha distribuito i micronutrienti a 748 persone affette da AIDS.

Dopo 10-12 settimane di programma micro-nutrizionale, questi pazienti hanno riferito un miglioramento significativo della salute generale con riduzioni fino al 78 % di tutti i sintomi che definiscono l’AIDS – quali febbre persistente, tosse, diarrea cronica, perdita di peso, infezioni e una varietà di altri sintomi associati all’ AIDSR.J. Jariwalla, A. Niedzwiecki, M. Rath;
Commonwealth Ministers Book, 2007, pg.187-189
Community health program
R. J. Jariwalla, A. Niedzwiecki, M. Rath;
Recent Translational Research in HIV/AIDS, ed. Y-W Tang, INTECH 2011; pg. 513-526
Ricerca HIV/AIDS
.

Per oltre un decennio, la diffusione di queste informazioni salva-vita a proposito degli effetti benefici dei micronutrienti, come migliorare la funzione immunitaria e contribuire alla lotta contro l’AIDS, è stata accolta con attacchi molto aggressivi da parte della lobby multi-miliardarie produttrici dei farmaci ARV.

In disprezzo dei fatti scientifici, hanno attaccato il Dr. Rath e il suo istituto di ricerca sui media e nelle aule dei tribunali di tutto il mondo.

Ma senza alcun risultato! Anche Wikipedia si è unita a questi attacchi a tal punto che siamo stati costretti a correggere le sue dichiarazioni.

Ora, tutto ciò che il Dr. Rath aveva detto è stato altresì dimostrato: gli autori di uno studio clinicoM. K. Baum, et al. JAMA; 2013;310(20):2154-2163. doi:10.1001/ja-ma.2013.280923
PubMed
pubblicato nel novembre 2013 sul Journal of America.

Inoltre, proprio come il team del Dr. Rath aveva fatto dieci anni prima, gli autori dello studio JAMA hanno concluso che i micronutrienti sono importanti nelle prime fasi di AIDS.

La pubblicazione di questo studio in JAMA dona una nuova speranza a pazienti, medici, responsabili delle politiche sanitarie e persone in generale: i micronutrienti sono un’arma sicura, efficace e conveniente che può essere scientificamente accettata nella battaglia globale contro le infezioni da HIV e AIDS.

Considerando che l’industria farmaceutica guadagna fino a 600.000 $ sulla vita di un malato di Aids, questa innovazione è una pesante battuta d’arresto per tale settore.

Ma il colpo più grande per l’industria farmaceutica è la perdita di credibilità.

Attraverso la campagna realizzata per mettere a tacere il Dr. Rath, durata un decennio, al fine di negare i benefici salvifici dei micronutrienti nella lotta contro l’epidemia di AIDS, il commercio dei farmaci ha rivelato il suo vero volto al mondo: realizzare profitti sulla vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo