I depositi vascolari sono per lo più placche grasse che tendono ad interessare alcune aree specifiche del nostro sistema arterioso. Non a caso si parla essenzialmente di aterosclerosi e raramente di venosclerosi.

Si tratta di una malattia favorita da una dieta a base di cibo industriale e molto ricca di carboidrati e zuccheri.

E’ noto che l’eccesso di carboidrati e zuccheri nella dieta stimola la produzione di colesterolo e comporta esaurimento di vitamine e micronutrienti essenziali (per bruciare gli zuccheri occorrono le vitamine).

Anche altri fattori contribuiscono alla deplezione e/o alla difficoltà di assorbimento di micronutrieni essenziali, talvolta sommandosi ad un’alimentazione ricca di carboidrati;

pensiamo ad esempio all’uso di farmaci o di trattamenti sanitari incompatibili, infiammazioni frequenti, allergie, malassorbimento, inquinamento, fattori genetici.

Tali carenze difficilmente mostrano sintomi se non nel lungo periodo e necessitano di esami ematici e genetici specifici.

I depositi vascolari possono già manifestarsi a partire dalla prima infanzia.

Partecipa da casa ai webinar mensili dedicati ai soci, con solamente 20 euro l’anno.

Sono state osservate striature di placca grassa in bambini di appena tre anni, all’età di 10 anni e sembra che la maggior parte dei bambini di oggi abbia già le fasi iniziali della malattia cardiaca.

Le autopsie eseguite su oltre 300 giovani uccisi nella guerra di Corea hanno rivelato che oltre il 77% dei cuori esaminati aveva già una grossa evidenza di depositi vascolari. L’età media degli uomini esaminati era di 22 anni.

I depositi vascolari o aterosclerosi sono la causa principale di infarti e ictus. L’intasamento graduale, l’indurimento e il danneggiamento delle pareti interne passano inosservati fino alla comparsa dei sintomi.

Questo è il motivo per cui le malattie cardiache vengono spesso chiamate “killer silenzioso”. Quando i sintomi si avvertono, le arterie possono essere bloccate al 75% o più. Circa la metà di tutti i pazienti che sperimentano il primo (e fatale) infarto non sono nemmeno consapevoli di avere una malattia cardiaca.

Argomenti trattati durante il Webinar:

  • Salute e prevenzione attraverso la comprensione del tessuto connettivo;
  • Dagli errori alimentari ai micronutrienti per contrastare l’invecchiamento e limitare l’uso di farmaci;
  • Alcune discipline meglio di altre mantengono giovani e perché;
  • Colesterolo: una questione personale ed un fattore di rischio secondario;
  • Prevenire e ridurre i depositi nelle arterie: un metodo logico e clinicamente testato.
  • Differenza tra trattare i depositi con il sistema tradizionale e quello ideato dall’istituto di Ricerca del Dr Rath.

Partecipa da casa ai webinar mensili dedicati ai soci, con solamente 20 euro l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

"Ci avete regalato la vita per la 2° volta con le vostre ricerche d'avanguardia"

Hans Halle

Prendi posto nella community: oltre 1000 persone in Italia hanno tratto benefici dagli studi dell'Istituto di Ricerca del Dr Rath!


Scopri cosa facciamo